Federico Zandomeneghi. Catalogo generale PDF

Federico Zandomeneghi. Catalogo generale PDF. Federico Zandomeneghi. Catalogo generale ePUB. Federico Zandomeneghi. Catalogo generale MOBI. Il libro è stato scritto il 2006. Cerca un libro di Federico Zandomeneghi. Catalogo generale su vitalitart.it.

AUTORE: Camilla Testi,M. Grazia Piceni,Enrico Piceni

DIMENSIONE: 2,17 MB

ISBN: 9788876444708

DATA: 2006

Vitalitart.it Federico Zandomeneghi. Catalogo generale Image

DESCRIZIONE

Federico Zandomeneghi, Violette - Società di Belle Arti

Zandomeneghi riprende sia la concisione spaziale che l'andamento diagonale. Come ne "L'assenzio" al centro della scena è la figura femminile, con figure maschili lasciate di spalle o seminascoste.
"Il ritorno di Zandomeneghi, dopo anni e anni di ostilità e di oblio, alla ribalta della notorietà è uno dei fatti più significativi e consolanti della vita artistica italiana d'oggi": così inizia la prima monografia di Zandomeneghi scritta da Piceni e pubblicata da Mondadori nel 1932. L'autore, dopo essersi soffermato sulla vita di Zandò e averne analizzato la pittura, termina con un primo catalogo delle opere fino ad allora conosciute (253). Il testo e le riproduzioni sono per molti una rivelazione. Appaiono le prime recensioni favorevoli, spuntano nuovi ammiratori, un dipinto di Zandomeneghi entra nel museo milanese di Brera, un altro viene ospitato dalla Galleria d'Arte Moderna, sempre nel capoluogo lombardo. I mercanti cominciano a cercare e a esporre le sue opere. Prende il via, a partire da questo momento, il lungo cammino che porterà alla progressiva riscoperta e rivalutazione del pittore veneziano, fino alle importanti retrospettive degli anni recenti. Nuova edizione aggiornata e ampliata.
SCARICARE LEGGI ONLINE

Federico Zandomeneghi: catalogo generale - Google Books

Il contratto con il celebre mercante Durand-Ruel fu l'inizio della tardiva fortuna di Zandomeneghi; il quale, consapevole dei limiti che ne sarebbero derivati alla sua libertà creativa, pure si sforzava di valutare le ragioni di questo inaspettato ed improvviso interesse per la sua pittura, concludendo nella ben nota lettera a Diego Martelli del novembre 1894, di dovere la sua nuova ...