Neuropsicologia della memoria PDF

Siamo lieti di presentare il libro di Neuropsicologia della memoria, scritto da Costanza Papagno. Scaricate il libro di Neuropsicologia della memoria in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su vitalitart.it.

AUTORE: Costanza Papagno

DIMENSIONE: 1,32 MB

ISBN: 9788815134264

DATA: 2010

Vitalitart.it Neuropsicologia della memoria Image

DESCRIZIONE

La Neuropsicologia - definizione e cenni storici - GonGoff.com

LA NEUROPSICOLOGIA Definizione e cenni storici della neuropsicologia La neuropsicologia è la disciplina scientifica che studia i deficit cognitivi ed emotivo-motivazionali causati da lesioni o disfunzioni del sistema nervoso centrale, in particolare della corteccia dei due emisferi cerebrali, di...
II volume presenta una trattazione dettagliata dei deficit di memoria associati a lesioni o disfunzioni cerebrali nel paziente adulto, con particolare riferimento agli argomenti che sono stati oggetto di più intenso dibattito negli anni recenti, come il ruolo dell'ippocampo nella memoria dichiarativa, le dissociazioni fra categorie semantiche e l'amnesia retrograda focale o isolata. Vengono inoltre affrontati deficit di memoria implicita, la dislessia evolutiva, e alcune manifestazioni psichiatriche e su aspetti di interesse legale relativi all'amnesia. Infine, vengono fornite le basi indispensabili per lo studio della memoria: elementi di neuroanatomia e di neurologia, modificazioni della memoria durante l'invecchiamento e i metodi di valutazione della metamemoria. Un testo rivolto sia agli studenti dei corsi di laurea di psicologia di secondo livello, sia a quelli dei corsi di laurea in scienze motorie nonché ai medici specializzandi in neurologia, neurochirurgia, geriatria e psicologia clinica.
SCARICARE LEGGI ONLINE

Neuropsicologia | Università di Padova

Malattia di Alzheimer: I deficit oltre ai disturbi di memoria. Il profilo cognitivo della malattia di Alzheimer presenta, oltre a quelli di memoria, altri deficit, fra cui spiccano i disturbi del linguaggio orale e scritto, le aprassie, sia ideo-motoria sia ideativa e le agnosie.