Linee guida AIRM. Sorveglianza medica dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzati. Con CD-ROM PDF

Leggi il libro di Linee guida AIRM. Sorveglianza medica dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzati. Con CD-ROM direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Linee guida AIRM. Sorveglianza medica dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzati. Con CD-ROM in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su vitalitart.it.

AUTORE: Richiesta inoltrata al Negozio

DIMENSIONE: 3,49 MB

ISBN: 9788821745171

DATA: 2013

Vitalitart.it Linee guida AIRM. Sorveglianza medica dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzati. Con CD-ROM Image

DESCRIZIONE

Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti: effetti e...

E SORVEGLIANZA MEDICA DEI LAVORATORI ESPOSTI Corso di Radioprotrezione INFN- ISTITUTO NAZIONALE FISICA NUCLEARE Pavia, 17 maggio 2004 Autori: Dott. ... Effetti dell'esposizione a radiazioni ionizzanti STOCASTICI (dose-indipendenti) Per manifestarsi non richiedono il superamento di un valore soglia di
Il rischio derivante da esposizione alle radiazioni ionizzanti, tra i vari rischi lavorativi, è oggetto di normativa apposita, sia a livello sopranazionale che nazionale. L’AIRM (Associazione Italiana Radioprotezione Medica) ha realizzato per i medici autorizzati e per i medici competenti le linee guida che costituiscono la base scientifica, normativa ed operativa della loro attività. Il volume “Linee guida AIRM. Sorveglianza medica dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzanti”, frutto del lavoro collegiale di apposito Gruppo di lavoro dell’Associazione, mette a disposizione documenti, informazioni, riflessioni ed interpretazioni, nonché suggerimenti pratici per l’attività di sorveglianza medica. Il medico incaricato potrà così avvalersi di un valido testo di riferimento nelle varie circostanze (comprese quelle incidentali e di emergenza) in cui si trovi a operare.
SCARICARE LEGGI ONLINE

Professioni Tecniche : Linee guida AIRM

Linee di indirizzo per la sorveglianza sanitaria dei lavoratori esposti ad amianto L'Italia è stata uno dei maggiori produttori ed utilizzatori di amianto dal dopoguerra fino al 1992, anno in cui è stato introdotto il divieto di estrazione, commercio, importazione, esportazione e produzione