Lo statista Francesco Cossiga. Promemoria su un presidente eversivo PDF

Leggi il libro di Lo statista Francesco Cossiga. Promemoria su un presidente eversivo direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Lo statista Francesco Cossiga. Promemoria su un presidente eversivo in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su vitalitart.it.

AUTORE: Nando Dalla Chiesa

DIMENSIONE: 2,25 MB

ISBN: 9788889533635

DATA: 2011

Vitalitart.it Lo statista Francesco Cossiga. Promemoria su un presidente eversivo Image

DESCRIZIONE

Lo statista, di Nando Dalla Chiesa - Paperblog

«Alla fine lo hanno salutato come un grande statista. Eppure più scavavo nella memoria, più selezionavo i fatti, più mi rendevo conto che Cossiga era stato il vero trait d'union tra la prima Repubblica e la seconda, il custode dei misteri della prima e l'anticipatore delle insolenze della seconda. Ormai fuori dalla prima e mai abbastanza dentro la seconda, aveva finito per ...
Che cos'è stato davvero Francesco Cossiga per la democrazia repubblicana? Perché, in vita e in morte, quelle nuvole di incenso di fronte a una biografia pubblica che con tanta evidenza non le legittimava? E perché quel "democratico pubblico plaudente" pronto ad assicurargli una sorta di zona franca nella vita politica e sulla stampa? E ancora: fu lo spirito libero per antonomasia o le sue picconate espressero la rivolta del potere e dei suoi misteri contro l'assurdo primato emergente delle leggi e della Costituzione? Questo pamphlet vigoroso, implacabile, racconta, attraverso la parabola di Cossiga, la debolezza delle virtù civiche e il conformismo mediatico entro cui scorre la vita del Paese. La nazione e il suo senso della legalità, e la storia faticosa e insanguinata che ne è scaturita. L'organizzazione vera dello Stato e del potere. Il senso delle istituzioni e il decoro civile. La nozione di "picconatore\
SCARICARE LEGGI

Lo statista Francesco Cossiga. Promemoria su un presidente ...

Perciò leggete, ricordate, pensate. E capirete che non tutto è dovuto a B. E indignatevi pure, se vi va. Corrado Stajano, appena l'ha visto, mi ha telefonato facendomi i complimenti: hai mantenuto la parola, mi ha detto. In che senso?, gli ho chiesto. E lui mi ha raccontato che nel 1979, quando ero andato a intervistarlo per il suo 'Africo', gli avevo giurato che prima o poi avrei scritto un ...